Facebook
Stampa

U.14 sabato 28 marzo

Postato in News U14

Verbania 28 marzo 2015 

Finalmente una bella giornata di sole e la primavera che si respira nell'aria! per festeggiare andiamo in gita a Verbania, sul lago maggiore, per giocare con l'Amatori Verbania.

ci accoglie un campo bellissimo con spogliatoi grandi belli e puliti, inoltre troviamo subito un clima amichevole;

durante il riscaldamento scopriamo però che non c'è l'arbitro... per fortuna un arbitro della società ospitante si offre e la partita comincia con solo un po' di ritardo.

si capisce subito che la stazza notevole dei nostri avversari sarà l'ostacolo più grande ed infatti così sarà per tutta la partita. i nostri avversari sono infatti fisicamente superiori ma non riescono nel primo tempo ad irretirci definitivamente; certo la lotta è molto dura ma i ragazzi non mollano mai e chiudono il primo tempo sotto per 12 a 0.

nel secondo tempo la differenza fisica e la fatica che i nostri accumulano nella lotta farà la differenza così la partita si chiuderà sul punteggio di 52 a 5 (8 mete a 1).

i ragazzi escono dal campo a testa alta: notevoli le prestazioni di Arnaboldi, Carozzo, Pignattaro, Ricciardi e Messina che vengono nominati per il premio di man of tha match: nessuno comunque ha giudizio negativo: abbiamo visto una squadra indomita che non si è mai scoraggiata, una squadra che non ha mollato di fronte alla superirorità fisica degli avversari ed ha sempre contrattaccato. bellissima la meta del mediamo di mischia Federico Messina: giocata veloce e tuffo in meta in mezzo ad una selva di giganti avversari: meritata, coraggiosa e di esempio per tutti.

un plauso alla squadra ospitante che ci ha ben accolto, ha fornito un arbitro davvero competente ed ha permesso lo svoglimento della gara in tutta serenità; son cose che dovrebbero essere nella norma ma che che in questa stagione abbiamo troppe volte visto mancare (su tutte vedi Mantova); in ultimo il terzo tempo è stato molto gradito da tutti. proporrei di tornare a Verbania, spero ce ne sia in futuro l'occasione.

il vs. coach preferito

luca tamanini

 

Stampa

U.14 domenica 15/02/2015

Postato in News U14

Brescia domenica 15 febbraio 2015

al campo Menta di Brescia si trovano le due squadre Ambrosiana ospiti del Fiumicello rugby, che oppone le proprie formazioni schierate nella comune logica dei 2 livelli di esperienza.

all'arrivo, la prima buona notizia è che le partite si giocheranno. Molti dubbi infatti serpeggiavano tra i ragazzi e gli allenatori che partendo da una Milano allagata, temevano di aver fatto una trasferta inutile. Certo, il campo non era proprio come quelli del golf, tuttavia il fango ci sta bene, e come disse il poeta liberamente interpretato: " dai diamanti non nasce niente, dal.....fango nascono i fior".

E in effetti la formazione Milanese è sbocciata. Al di la della soddisfazione relativa alla doppia vittoria, molte positività e buone interpretazioni di gioco da parte dei ragazzi che hanno saputo valutare le condizioni del campo e le difficoltà evidenti con scelte azzeccate.

man of the match Aldo De Vita , assente per infortunio ma presente nei cuori dei nostri ragazzi, che forse anche per ricordarlo hanno dato qualcosa di più.

Di seguito il comunicato che il gruppo ha voluto esprimere con un breve messaggio:

la U14 di Ambrosiana è orgogliosa di dedicare la doppia vittoria ottenuta domenica 15 febbraio sul campo del Fiumicello a Brescia, al nostro amico e compagno Aldo De Vita, infortunatosi nell'incontro perso con Calvisano 2 settimane fa;
ricordando che Aldo, prima di diventare rugbysta, ha collezionato coppe, medaglie e trofei a livello internazionale, primeggiando più volte nella propria categoria di lotta libera e lotta greco-romana, cogliamo l'occasione per fargli sentire tutta la nostra vicinanza ed il nostro calore. Ti aspettiamo al campo ci manchi e ci mancano la tua forza ed i ltuo coraggio da leone.
compagni, staff e società ti augurano una pronta guarigione ed rapido ritorno alle competizioni.
Forza ALDO !!!!!!

 

Stampa

U.14 super challenge

Postato in News U14

1° Torneo Valdigrano – Seconda Tappa Super Challenge U14 2014-2015 - 16 Novembre 2014 Rovato (BS)

 Cronaca della giornata

Domenica 16 Novembre Ambrosiana Rugby U14 ha partecipato al torneo Valdigrano a Rovato, 2a tappa del Super Challenge U14 edizione 2014-2015.

Il Super Challenge U14 è un circuito di tornei in diverse località del Nord e Centro Italia (quest’anno alla seconda edizione) organizzato dai club più prestigiosi ed importanti d’Italia e rappresenta di fatto l’elite della categoria.

Alle squadre fondatrici del circuito si aggiungono di volta in volta nelle 5 tappe altre Società invitate per prestigio e livello sportivo. Ambrosiana ha quest’anno l’opportunità di partecipare a 3 eventi  (questo di Rovato e 2 nel corso del 2015) più la tappa finale a Roma nel caso di piazzamento tra le migliori 12 del circuito (http://www.superchallengeu14.com/).

Per il prestigio delle Società presenti e per il livello agonistico espresso da questi tornei, parteciparvi è un grande riconoscimento e va ben oltre la ben nota citazione di De Coubertain.

Dopo una settimana di pioggia battente e di esondazioni il clima a Rovato è splendido: una giornata di sole magnifica esaltata dalla buona tenuta dei campi da gioco appena allentati dalla pioggia dei giorni precedenti.

Ambrosiana, alla sua prima partecipazione è stata inserita in girone particolarmente ostico con il Petrarca Padova ed i padroni di casa del Rovato.

La prima partita con il Rovato da immediatamente ai nostri ragazzi l’esatta misura del livello agonistico in termini di prestanza fisica e qualità tecniche: il Rovato è una squadra esperta e veloce capace di sfruttare ogni errore difensivo dell’Ambrosiana. D’altro canto l’approccio iniziale un po’ timoroso e bloccato di Ambrosiana, in particolare del nostro pacchetto di mischia, fa sì che la partita volga quasi subito a favore dei nostri avversari. Ambrosiana ha tuttavia il pregio di non demordere e anzi una volta superata la fase iniziale di riuscire anche a segnare un meta nel finale con Pietro Maresca (risultato finale 29-5 per il Rovato).

La seconda partita con il Petrarca Padova (poi vincitore del Torneo) è molto più equilibrata sia per risultato finale (19/5 per il Petrarca) sia per quanto visto in campo: superato il blocco emotivo nella prima partita del girone i nostri ragazzi giocano una partita più attenta e determinata contro una squadra di grande livello tecnico ed atletico con la soddisfazione di segnare l’unica meta del torneo subita dal Petrarca ancora per merito di Pietro.

Concludiamo il girone (oggettivamente molto difficile) terzi ma con la consapevolezza di essere comunque pienamente a livello della manifestazione.

La pausa prima delle partite del pomeriggio permette alla squadra di rifiatare e verificare le “ammaccature” riportate negli scontri della mattina.

Terminata la fase di qualificazione, Ambrosiana incontra terze classificate degli altri gironi.

La prima partita del pomeriggio regala la vittoria ad Ambrosiana sul Colorno grazie al risveglio postprandiale di Matteo Trimarchi che con una buona organizzazione di gioco e ad una grande determinazione di tutta la squadra segna 3 mete al Colorno (risultato finale 19/5 per Ambrosiana)

L’ultima partita (finale 10°-9° posto) ci vede opposti al Modena. La partita è molto combattuta ed agonistica ed il peso della giornata si fa sentire. Perdiamo di misura, anche per qualche infortunio (risultato finale 14/5 per il Modena) ma con la soddisfazione di restare in partita sino all’ultimo minuto.

 

Commento

L’esperienza per i nostri ragazzi è stata importantissima perché aldilà dei risultati (comunque tutt’altro che disprezzabili visto il livello del Torneo) ha dato loro la consapevolezza di poter stare a certi livelli e di poter affrontare nuovamente in futuro esperienze di questo tipo.

Certamente servono una gestione dell’emotività, una capacità di concentrazione ed un agonismo che Ambrosiana ha mostrato solo a tratti. Dare continuità a quanto di buono si è visto a Rovato è uno dei primi obiettivi.

Un altro elemento di valutazione è che la nostra squadra era fisicamente al livello delle avversarie seppur con molti elementi del 2002. Di questa stazza non si è però apprezzata completamente da un lato la predominanza nei punti di incontro e si sono evidenziati viceversa dei limiti nell’apertura e nel dispiegarsi della manovra alla mano. Vero che il meteo ed il contesto facevano presagire più una battaglia nelle mischie che la possibilità di leggiadre cavalcate ma è comunque uno spunto di valutazione futura.

Un’ultima nota statistica relativa agli infortunati: ben 7 atleti sono tornati con infortuni refertati di lieve o media entità. Una maggiore esperienza ed un filo di malizia nei punti di incontro salveranno in futuro i nostri eroi da questi episodi fortunatamente senza conseguenze.

Dario

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Stampa

U.14 girone B 8/11/2014

Postato in News U14

AMBROSIANA U.14 a Gallarate

 

Buona prova della squadra "emergenti" contro il Malpensa; sconfitta per 37 a 7 la squadra esce a testa alta e con il sorriso in volto per tanti ottimi motivi: intanto perchè nel confronto con Malpensa pre-campionato, più di 2 mesi fà ormai, in soli 30 minuti avevamo subito circa 80 punti mentre oggi abbiamo obbligato gli avversari ad una dura lotta su tutti i punti di incontro, in ogni fase ed in ogni zona del campo. Poi perchè gli esperti (i giocatori più anziani, vedi gli ottimi Bossi, Lazzerini, Pedol, Pignatelli e Tamanini) hanno dato il giusto contributo senza cercare di nascondersi di fronte agli avversari generalmente più forti e dando l'esempio ai meno esperti ed i nuovi. Poi alcuni nuovi che impressionano come De Vita (diciamo un quasi nuovo) e Berbenni i quali presto se la giocheranno con gli esperti. Quindi occorre sottolineare il ritorno di Fiorito e Pignatelli (Gugu) che dopo lunghi infortuni tornano a dare il loro grande e prezioso contributo. Non ho nominato tutti, ma lo faremo le prossime volte, basta ricordare che tutti hanno dato il massimo e sono usciti dal campo stanchi, sconfitti, ma orgoglisamente sereni nell'aver dato il massimo contro un ottimo avversario.

Menzione speciale a Matteo Nosella che esordisce a 2 minuti dalla fine ed esce con un dente in meno (già dondolava, nessuno scontro o colpo) ma un sorriso grandissimo!! grande Matteo, con l'impegno, la volontà e la disponibilità che ci metti presto giocherai la partita intera!

Ritroviamoci presto in campo per migliorare trasmissione e salita difensiva e continuare a divertirci insieme!!

Luca

Stampa

U.14 10 maggio 2014

Postato in News U14

Cologno sabato 10 maggio 2014

Se fossi un maestro delle elementari fare scrivere ai ragazzi 100 volte sul quaderno " se faccio a zuccate con quelli più grossi oltre a rischiare di farmi male, perdo".

Questo perché, anche se non abbiamo giocato  male, abbiamo perso nettamente ( 51 - 7).

La squadra avversaria, gli amici  dell'Iride Cologno,  era più forte ma noi abbiamo fatto di tutto per cercare di facilitare loro la vita ovvero fare a  zuccate con la loro prima linea che ci superava, oltre che in altezza, di  diverse decine di chili in peso ( per giocatore...).

La cosa più bella una azione in cui tutta la nostra  squadra ha fatto meta, insistendo e guadagnado metri su metri  sulla sinistra del campo e con una cambio di direzione l'estremo  ha permesso all'ala, con un abile giocata  di infilare il Cologno a sinistra.

Davvero una bella azione di rugby. Peccato che sia stata l'unica....

C'è anche da dire che  i punti di incontro li  abbiamo tenuti abbastanza bene reggendo l'irruenza avversaria e che tutto sommato un po' di fatica per battere i nostri Torelli i ragazzi di Cologno hanno dovuto farla. 

bhe che altro?  ci vediamo agli allenamenti per  cercare di aumentare il numero di belle giocate collettive. 

Marco

 

 Sponsor e amici di Amatori Rugby Milano Junior