Facebook
Stampa

3 OTTOBRE 2015 torneo I PRESIDENTI

Scritto da Stefano Di Marzio. Postato in News Seniores

Al c.s. Iseo si è celebrata sabato 3 ottobre la 9^ edizione del torneo dei presidenti, organizzato quest'anno da Amatori & Union Rugby Milano.

il torneo vuole ricordare la memoria di figure emblematiche e storiche del rugby milanese: Bottiglia – Curioni – Ghezzi, la cui opera richiama l’impegno verso lo sviluppo del rugby giovanile nella città di Milano.

la consuetudine vuole che si incontrino le formazioni cadette delle rispettive società, hanno pertanto partecipato a questa edizione: Amatori & Union – Chicken 2012 – Asr cadetti – Cus Milano cadetti

il titolo è stato per la terza volta consecutiva vinto dal Chicken rugby 2012, che riporta quindi in società la coppa, che per tradizione è itinerante tra i vari club.

la serata di pioggia ha un po' guastato in epilogo il terzo tempo dei giocatori, ma il campo ha comunque dimostrato il rispetto delle nuove leve, verso i vecchi interpreti del rugby degli anni 70.

il torneo è stato preceduto da un quadrangolare U.18 che ha visto gli stessi club presenti, ad eccezione di ASR Milano, già impegnata in altra attività, sostituita per l'occasione da Rugby Grande Brianza.

il risultato ha premiato la formazione ospitante: Amatori & Union Rugby Milano.

 

Stampa

serie C 19 aprile 2015

Scritto da Stefano Di Marzio. Postato in News Seniores

CAMPIONATO SERIE C1 – FASE 2 – STAGIONE 2014-15
AMATORI R.M.J.2013 – RUGBY LAINATE 5 – 28
Seconda di ritorno oggi all’Iseo.
Bellissima giornata primaverile di sole, calda ma non afosa, con una leggera brezzolina
da ovest ad allietare una folla numerosa come non mai, seduta sugli spalti.
Tante facce vecchie e nuove tra il pubblico, con graditi ritorni di supporters da tempo
assenti alle partite, a rinverdire i ricordi di passate stagioni a bordo campo, quando i
propri campioncini in erba sgambettavano felici ed entusiasti sui campi di avversarie
storiche.
Presenti anche tante graziose ragazze al seguito di giocatori non convocati per vari
motivi, ma comunque arrivati per sostenere i compagni. Ciliegina sulla torta, alcune
vecchie glorie, attirate all’Iseo dalla curiosità di ritrovare vecchi amici e bere birra.
Ottimi i panini e, sebbene fatto con la macchinetta, anche il caffè non era male.
Dimenticato qualcosa? Ah sì, si è giocata una partita di rugby tra l’Amatori e il Crema,
vinta dalla seconda sulla prima per tanti a pochi.
Comunque bella giornata di sole…………

Stampa

serie C - 12 aprile 2015

Scritto da Stefano Di Marzio. Postato in News Seniores

CAMPIONATO SERIE C1 – STAGIONE 2014 -15
AMATORI R.M.J.2013 – RUGBY VALCAMONICA 40 a 19


Prima partita del girone di ritorno della seconda fase e….FINALMENTE.
Convincente, meritata e fortemente cercata vittoria dell’Amatori, sul campo di
un’avversaria che, in questa stagione, ci aveva battuto tre volte su tre incontri.
Sul campo della squadra con la mischia più pesante del campionato i ragazzi di Mauro e
Daniele si presentavano con gli avanti contati e non al top, un capitano esordiente
(Pignatelli) e una pattuglia di tre quarti totalmente rimescolati nei ruoli, che concedevano
agli avversari di pari ruolo almeno due quintali di peso.
La partita si può dividere in tre fasi distinte:
Prima fase con i milanesi totalmente padroni del campo, che già nel primo tempo
raggiungevano il bonus grazie a quattro mete, tutte molto belle: la prima frutto di
un’invenzione del capitano ad interim Pigna (evidentemente i gradi gli fanno bene),
seguita da due mete di forza di un Gariboldi formato Galles contro l’Italia e, per gradire,
una meta di Joel, in inferiorità numerica per giunta, che infilava gli statici centri avversari
con facilità. Per gli avversari solo una meta tecnica, quando si era in quattrodici per il
consueto cartellino giallo domenicale, ottenuta grazie al solito schema già visto: palla nel
mucchio e spingere.
Fase due nella prima metà della ripresa: l’Amatori trovava modo di prendere il secondo
cartellino giallo (occhio Piso che sei a tre!) e consentiva ai padroni di casa di segnare due
mete, di cui un’altra tecnica, fotocopia di quella del primo tempo.
Quando i supporters di casa già pregustavano il sorpasso, e quelli milanesi cominciavano
a sudare freddo, iniziava le terza fase: i nostri rileggevano gli appunti del primo tempo e
ne ripetevano lo schema con altre due mete, sempre dei tre quarti, Benotto e Reggiani
questa volta, oggi irraggiungibili per i bradipi valligiani. Da segnalare soprattutto l’ultima
meta, forse la più bella della stagione, frutto di un’azione corale alla quale hanno
partecipato quasi tutti gli esterni.
Ci pensava poi Squassi a trasformare cinque delle sei mete, tanto per gradire.
Bravi tutti, tanto che è difficile individuare un man of the match.
Unica nota stonata della partita l’infortunio alla mano di Giulietto Fulgoni, particolarmente
brillante fino ad allora, e che probabilmente ce lo toglierà per le prossime partite.
Ora che ci siamo schiodati dall’ultimo posto in classifica, lasciato al Crema, andiamo in
caccia del terz’ultimo, decisivo per restare nella serie l’anno prossimo. L’impresa non è
impossibile, ma occorrono almeno due vittorie, assolutamente alla nostra portata, anche
perché le prossime partite saranno in casa e proprio con le due avversarie dirette.
Dai che ci siamo quasi…..FORZA TORI.

Stampa

serie C domenica 29 marzo

Scritto da Stefano Di Marzio. Postato in News Seniores

CAMPIONATO SERIE C1 – FASE 2 – STAGIONE 2014-15
AMATORI R.M.J.2013 – RUGBY CUS PAVIA 3 – 55
Ultima del girone d’andata, sempre più in salita per l’Amatori.
Poco da dire sulla partita: i milanesi si presentavano con una formazione priva di diversi
elementi importanti (Gonzo, Indro, Falco, Reggio) sul campo della prima in classifica
ancora imbattuta, per cui le premesse non disponevano certo all’ottimismo. Malgrado
ciò, a parte la meta solita dopo tre minuti scarsi dall’inizio, la partita si portava su un
binario tutt’altro che sfavorevole ai ragazzi di Mauro e Daniele, che se la giocavano alla
pari con i padroni di casa.
Anche questa volta infatti, come quasi sempre in passato, era l’Amatori a fare il gioco, nel
bene e nel male, impossessandosi del campo e costringendo gli avversari nella loro metà
campo per quasi tutto il primo tempo. Poi, come al solito, erano sufficienti due banali
disattenzioni per consentire al Pavia di segnare altre due mete. La trama del racconto è
sempre la stessa: i nostri sono i padroni del campo e del possesso palla, ma le mete le
segnano gli altri, che non fanno nulla di particolare ma si limitano ad aspettare i nostri
errori. Per la verità questa volta due mete le avremmo fatte di cui una, con una furbizia di
Benedetti, regolarissima, ma entrambe annullate da un arbitro che aveva dimostrato fino
ad allora di non averci molto in simpatia (ndr: è lo stesso che ci ha negato la vittoria con il
Valcamonica ed espulso papà Reggiani per 45 giorni!!!).
Risultato del primo tempo: Amatori 35 minuti in campo del Pavia e 0 punti, Pavia 5 minuti
in campo Amatori e 3 mete.
Comunque ci pensava Di Benedetto a chiudere il discorso definitivamente a tre quarti del
primo tempo, facendosi espellere meritatamente. Il resto della partita si può intuire: con
una mischia già leggera in partenza, perdere il pilone più pesante, seguito dall’altro
pilone poco dopo, per un giallo un po’ troppo fiscale (vedere discorso arbitro di prima)
era meglio pensare ad abbronzarsi in tribuna.
Ora stop pasquale e poi si riparte col girone di ritorno: speriamo che nell’uovo i nostri
trovino la cattiveria agonistica giusta e un po’di quella furbizia che tutti gli altri hanno e
che spesso, specie con certi arbitri in circolazione, aiuta a portare a casa il risultato.
Forza Tori, non tutto è perduto, men che meno la fiducia dei supporters costantemente e
fedelmente presenti.

Stampa

serie C 11-01-2015

Scritto da Stefano Di Marzio. Postato in News Seniores

CAMPIONATO SERIE C1 – STAGIONE 2014 -15
AMATORI R.M.J.2013 – RUGBY VALCAMONICA 24 a 40
Ultima partita della prima fase, ormai inutile ai fini della classifica da tempo decisa, e
ultima sconfitta in terra bergamasca.
Pur se il risultato finale parla a sfavore dei milanesi, occorre dire che si è visto un ulteriore
piccolo miglioramento nel gioco, evidenziato dalle quattro mete segnate, equamente
ripartite fra i tre quarti.
L’incontro era iniziato bene, con due mete nei primi venti minuti, che avevano portato i
ragazzi di Mauro e Daniele in vantaggio per 12 a 0, grazie a un gioco veloce e piacevole
della nostra cavalleria leggera, in grado di mettere in seria difficoltà i padroni di casa, più
grossi ma anche molto più lenti.
Poi, inspiegabilmente, l’Amatori decideva di sfidare il Valcamonica sul terreno a lei più
congeniale, il gioco di mischia…e qui sono iniziati i dolori, poiché loro, più organizzati in
quel settore, più pesanti fisicamente, e anche discretamente aiutati da un arbitraggio a
dir poco clemente nei loro confronti, portavano a spasso i nostri avanti segnando sei
mete, di cui tre con carrettini imbarazzanti da mischia chiusa. A ciò si aggiungeva la
cronica abulia sul placcaggio un po’ di tutti.
Ma, forse, il problema maggiore per i milanesi è la mancanza di convinzione e cattiveria
nelle fasi cruciali di gioco, quelle in cui bisogna dare il colpo di grazia: come dice Mauro,
manca la fame di pallone, la “bava alla bocca”, quella che ti spinge a buttarti nelle ruck
alla caccia del pallone vagante, che ti fa lottare nei raggruppamenti costringendo gli
avversari ad arretrare e sporcandogli le azioni. In sostanza, ci vuole meno savoir-faire e più
maleducazione: “ l’importante è partecipare” lo dicono i perdenti e i menefreghisti, noi
siamo di un’altra pasta, dobbiamo solo ricordarcene.
Ora inizierà la seconda fase, il vero campionato, quello dove non si può più sbagliare:
speriamo che la partita di ieri abbia acceso la lampadina della convinzione nei cervelli
dei nostri. Ogni avversario è battibile, se lo si fa correre, e ieri lo si è visto in modo
eclatante. Quando la palla usciva al largo, gli avversari soffrivano e subivano. Occorre
insistere.
Nota positiva finale il ritorno in campo di Pigna dalle “fatiche” di studio: ora aspettiamo di
rivedere anche il Bona per avere l’organico di nuovo al completo per le partite che
contano.
Ed ora, come si dice in certi ambienti…”Fuori i secondi e si inizi il combattimento”!
FORZA TORI.

 Sponsor e amici di Amatori Rugby Milano Junior